clip image028 clip image030

logo fmi

I campioni italiani Senior e Femminile premiati a Lesignano

Sulla pista parmense si chiude una stagione da record. Titoli assegnati a Montini, Ciucci, Peverieri, Occhiolini, Di Domenicantonio, Giachè e Franceschi

 
Comunicato stampa FXAction 08.10.2018


Foto MXReport

Il campionato italiano 125 Senior, Femminile e Veteran si è chiuso ieri sulla pista di Lesignano de’ Bagni, in provincia di Parma.

Giornata ideale per praticare il motocross, con il sole arrivato al mattino a far “tirare” il terreno irrigato naturalmente dalla pioggia della notte precedente. L’ottima organizzazione dell’ospitante motoclub Parma ha fatto il resto, garantendo al campionato un finale degno di tutto il suo eccezionale percorso.

Le gare in terra emiliana dovevano assegnare ancora parecchi titoli, visto che gli unici a essersi fregiati in anticipo del tricolore erano stati Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli) nella Veteran MX1 e Fabio Occhiolini (Honda – Aretina) nella Superveteran MX1.

Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese) ha corso di conserva, accontentandosi di due terzi posti per laurearsi campione della 125. A Lesignano l’umbro è stato preceduto da Chicco Chiodi (Yamaha – Galaello) e Felice Compagnone (KTM – Celestini), due ultraquarantenni che hanno dato una vera e propria lezione di guida a tutti gli avversari.

Nella Femminile Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro) ha tentato l’ultimo assalto alla vetta della classifica, ma Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake), con due terze posizioni, è riuscita a mantenere un piccolo margine di vantaggio e a conquistare il primo titolo italiano della sua carriera. Seconda posizione per la tedesca Larissa Papenmeier (Suzuki), mentre Francesca Nocera (Suzuki – Fiamme Oro), al debutto stagionale in questo campionato, è stata due volte quarta. Da segnalare che la seconda manche delle ragazze è stata fermata in anticipo a causa di una brutta caduta di Beatrice Cimarra (KTM – Petriglia), che per fortuna si è risolta senza gravi conseguenze.


Giorgia Montini - Foto MXReport


Manlio Giachè - Foto MXReport

Nella Veteran successo di giornata di Michele Dal Bosco (Yamaha – Evergreen), davanti a un ottimo Massimiliano Riccio (Husqvarna – Achille Varzi). Per Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli) un secondo e un terzo di manche significano la conferma del titolo di campione della MX2, davanti a Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro). Il campione della MX1, Tiziano Peverieri, ha invece corso a Lesignano nella 125, in sella all’artigianale moto di famiglia MPA, per onorare la memoria del padre Alvaro, recentemente scomparso.

Nella Superveteran Fabio Occhiolini, con una nuova doppietta, ha portato a termine la perfect season: vittoria in tutte le manche disputate. Adriano Piunti (KTM – Royal Racing) ha vinto la giornata della MX2, ma il titolo di categoria è andato a Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani), che aveva un buon vantaggio da gestire e si è accontentato di non rischiare.

Per quanto riguarda la Master, colpo di scena prima ancora del via, con l’assenza del capoclassifica della MX1 Bruno Cavandoli. Per Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) strada spianata verso il titolo, festeggiato con una doppietta d’autorità. Furio Franceschi (Honda – Torre della Meloria), due volte secondo, si è laureato campione della MX2.

Grande festa a fine giornata sul podio, dove sono saliti tutti i campioni italiani, oltre ai protagonisti della giornata. L’applauso del pubblico ha salutato una stagione memorabile e ha dato l’arrivederci al 2019.

Per FXAction, invece, l’annata di gare non è ancora finita. Il 13 e 14 ottobre l’appuntamento è a Castiglione del Lago per l’imperdibile Trofeo delle Regioni “Alberto Morresi”.


Graziano Peverieri - Foto MXReport

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Italiano 125, Veteran e Femminile: atto finale a Lesignano


Dawid Ciucci - Foto Carlo Landucci

L’ultima prova in provincia di Parma assegnerà i titoli 2018. Di nuovo in pista Chicco Chiodi, mentre Kiara Fontanesi festeggia il suo sesto mondiale sulla pista di casa.

 
Comunicato stampa FXAction 03.10.2018


Kiara Fontanesi - Foto Paolo Costa

Mancano solo due manche al termine del campionato italiano 125 Senior, Veteran e Femminile 2018. Un campionato che fin qui ha collezionato successi strepitosi di partecipazione e tante gare spettacolari, da Faenza fino a Gazzane di Preseglie.

La pista di Lesignano de’ Bagni, in provincia di Parma, assegnerà nel prossimo fine settimana, 6 e 7 ottobre, i titoli ancora in ballo: tutti, tranne quelli della Superveteran e Veteran MX1, già matematicamente vinti da Fabio Occhiolini (Honda –Aretina) e Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli).

L’organizzazione del motoclub Parma sarà coadiuvata dal promoter FXAction e dallo staff della Federazione Motociclistica Italiana, presenze costanti ed efficientissime per tutto il corso del campionato.

C’è grande attesa per vedere in azione Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro). La poliziotta è di casa a Lesignano ed è reduce dalla straordinaria impresa della vittoria del suo sesto titolo mondiale, per cui farà di tutto per recuperare lo svantaggio che la divide da Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake), attuale capolista dell’italiano femminile.


Start Femminile - Foto MxReport


Fabio Occhiolini - Foto Paolo Costa

Nella 125 Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese) deve gestire un margine di tutta sicurezza su Felice Compagnone (KTM – Celestini): gli basterà arrivare al traguardo nella prima manche per festeggiare il titolo. Tuttavia la 125 è una categoria che ha regalato emozioni a non finire e anche stavolta ci sarà da leccarsi i baffi, perché sarà di nuovo in pista Chicco Chiodi (Yamaha – Galaello). Evidentemente, dopo la vittoria nella gara di Gazzane di Preseglie, il tre volte iridato ci ha preso gusto.

Nella Veteran, detto del titolo della MX1 già vinto da Tiziano Peverieri, il fratello Graziano (Yamaha – Fagioli) è a un passo dal confermarsi campione della MX2. L’unico che ha ancora possibilità di sovvertire l’ordine, anche se solo per la matematica, è Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro).

Anche nella Superveteran c’è rimasto un solo titolo da assegnare. È quello della MX2, dove Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani) deve amministrare il preziosissimo vantaggio guadagnato nella scorsa gara di Gazzane su Adriano Piunti (KTM – Royal Racing). Nella MX1, Fabio Occhiolini si era laureato campione già a Montevarchi, prima della sosta estiva.

Tutto in ballo nella Master, la nuova categoria introdotta a partire dal 2018 per gli over 56. Disertata la prova precedente per l’eccessivo fango in pista, la situazione di classifica è rimasta quella maturata dopo le manche di Montevarchi, con Bruno Cavandoli (Yamaha – Parma) e Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) a giocarsi il titolo della MX1 a strettissimo contatto, mentre Furio Franceschi (Honda – Torre della Meloria) e Norbert Lantschner (Honda – Evergrenn) sono i due contendenti nella MX2.


Bruno Cavandoli

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FXAction riparte da Odolo

Sabato e domenica la sesta prova del campionato 125, Veteran e Femminile. In gara anche Chicco Chiodi.

 
Comunicato stampa FXAction 29.08.2018


Start 125 - Ph. Carlo Landucci

Ferie estive al capolinea per FXAction. Lo staff del promoter responsabile dei campionati italiani di motocross si ritrova a Gazzane di Preseglie, in provincia di Brescia, per riprendere l’attività con la sesta prova del tricolore 125 Senior, Femminile e Veteran.

Il campionato, che per tutta la stagione ha fatto registrare numeri da record, giunge al penultimo appuntamento con un ospite illustre. Chicco Chiodi sarà al via nella classe 125, la cilindrata che gli ha regalato le soddisfazioni più grandi della carriera, tra cui tre titoli mondiali consecutivi. Chiodi correrà con una Yamaha del team Ceresoli.

Chiodi, che vuole onorare la gara sulla pista dove è cresciuto agonisticamente, se la dovrà vedere con un parterre di avversari di tutto rispetto. Su tutti, naturalmente, il capoclassifica Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese), sempre protagonista con il suo stile spettacolare, ma anche il veterano Felice Compagnone (KTM – Celestini), che all’ultima prova di Montevarchi ha sfiorato la vittoria assoluta. E poi Marco Lolli (KTM – Bonanni), Luca Borz (Yamaha – Ferlu Racing) e tanti altri contendenti agguerritissimi.

Mancherà, invece, il vincitore della gara di Fermo, Ramon Savioli, infortunatosi nelle scorse settimane. A lui i migliori auguri di pronta guarigione.


Marco Lolli - Ph. Mxreport

Nella classe Femminile l’assenza di Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro) a Montevarchi ha spalancato le porte della tabella rossa a Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake). La giovane bresciana ora correrà su una pista molto familiare e potrà raccogliere altri punti importantissimi per la sua corsa al titolo. Le avversarie da cui guardarsi saranno le solite: Floriana Parrini (Honda – Megan Racing) ed Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing).

Nella Veteran Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli) ha ottime possibilità di confermarsi campione della classe MX1. Il marchigiano ha un grande vantaggio su Massimiliano Riccio (Husqvarna – Achille Varzi) e può permettersi di correre in difesa per portare a casa il titolo con una prova d’anticipo. Suo fratello Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli) ha anch’egli una situazione molto favorevole, ma per festeggiare il campionato già a Odolo deve guadagnare ancora qualche punto su Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro).


Graziano Peverieri - Ph. FXAction

Chi ha già chiuso i conti è Fabio Occhiolini (Honda – Aretina), che a Montevarchi si è assicurato matematicamente il titolo della Superveteran MX1. Nella MX2, invece, la situazione si è riaperta con l’assenza di Adriano Piunti (KTM – Royal Racing), che ha consentito a Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani) di passare in testa alla classifica provvisoria.

Tutto in ballo anche nella Master. Bruno Cavandoli (Yamaha – Parma) è ancora tabella rossa della MX1, ma Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) gli ha ormai recuperato tutto il vantaggio e il duello potrebbe farsi incandescente. Vincendo a Montevarchi, Furio Franceschi (Honda – Torre Della Meloria) è tornato al comando della MX2, rispedendo alle sue spalle Norbert Lantschner (Honda – Evergreen).

Dal canto suo, il moto club Galaello diretto da Angelo Ambrogi è pronto a fare la sua parte per garantire spettacolo. In occasione di questa gara, infatti, sulla pista di Odolo debutterà la griglia di partenza in rete metallica, uguale a quella usata per il campionato del mondo. Inoltre, è stata allestita una nuova area per il lavaggio delle moto.


Bruno Cavandoli - Ph. Paolo Costa

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chicco Chiodi principe del fango


Chicco Chiodi - Ph. Roberto Grande

Il tre volte iridato vince la gara dell’italiano 125 in una Odolo martoriata dalla pioggia. Tiziano Peverieri è campione della Veteran MX1 con una gara d’anticipo

 
Comunicato stampa FXAction 02.09.2018


Il podio della Veteran MX1 con il campione Tiziano Peverieri (a sx) - Ph. Mxreport

Programma di gare dimezzato a Odolo, nella sesta prova del campionato italiano 125, Veteran e Femminile. Il motivo è la pioggia, che ha costretto gli organizzatori prima a tagliare un pezzo della splendida pista bresciana e poi a porre fine alla manifestazione al termine delle prime manche.

Una decisione salutata con favore da tutti, perché andare avanti si faceva di ora in ora più difficile. Il Gruppo sportivo Galaello, la FMI e la FXAction hanno fatto davvero il massimo, riuscendo perlomeno a scongiurare l’annullamento di un evento che fin dall’inizio sembrava a forte rischio.

Le prove del sabato, parzialmente risparmiate dal maltempo, avevano fatto presagire un grande spettacolo, con diversi ospiti ad arricchire i contenuti agonistici, ed è stato un peccato che il meteo ci abbia messo lo zampino. Ma il fango ha comunque esaltato le qualità tecniche e caratteriali dei piloti, pronti a gettarsi nella melma con grande coraggio, e ha regalato incertezza alle gare, con continui cambi di posizione.


Graziano Peverieri - Ph. Mxreport

Il grande protagonista della giornata, come da pronostici, è stato Chicco Chiodi (Yamaha – Galaello), che ha partecipato alla gara di casa nella 125 e ha messo in riga tutti gli avversari, confermando ancora una volta la sua sconfinata classe. Grande prova anche di Mahy Villanueva (KTM – Mcv Motorsport), secondo al rientro dopo un lungo infortunio. Terza posizione per un altro veterano, Felice Compagnone (KTM – Celestini), che ha tenuto in vita un barlume di speranza per la corsa al titolo, recuperando qualche punticino a un prudente Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese).

L’altro uomo del giorno è stato Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli), che ha espletato l’ultima formalità che gli mancava per confermarsi campione della Veteran MX1. A Odolo il marchigiano è stato battuto da David Liardi (Honda – Pontremoli), ma la seconda posizione di categoria gli è bastata per assicurarsi il titolo. Un traguardo a cui è vicinissimo anche il vincitore di giornata, Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli), a cui saranno sufficienti appena 4 punti nell’ultima prova per vincere il campionato della Veteran MX2. Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro Terme), secondo a Odolo, è l’unico che la matematica tiene ancora in corsa, ma il bolognese avrebbe bisogno di un miracolo.


Start femminile - Ph. Roberto Grande

Nella Femminile Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro) è tornata e ha ripreso da dove aveva lasciato: dominando. Seconda posizione per l’ospite tedesca Larissa Papenmeier (Suzuki), mentre la capoclassifica Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake) ha resistito in terza piazza. Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing), quarta, è stata l’ultima al traguardo a pieni giri, in una gara che per le ragazze si è rivelata un vero inferno: su 25 iscritte, solo 7 sono riuscite a classificarsi.

Superveteran nel segno, come al solito, di Fabio Occhiolini (Honda – Aretina), già campione della MX1 a Montevarchi ma imbattibile anche sul fango di Odolo. Dietro al toscano si è piazzato Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani), che ha allungato sensibilmente in vetta alla classifica della MX2. Rientro in gara e podio per Marco Ravaglia (Suzuki – Sasso Marconi), mentre il pugliese Corrado Sallicati (Honda – Cerbone) si è premiato per la lunga trasferta con il secondo posto nella MX2.

A riposo i piloti della Master, che hanno preferito non scendere in pista per via delle condizioni del tracciato troppo difficili.


Ubaldo Di Domenicantonio - Ph. Paolo Costa

 
CLASSIFICHE

Montevarchi incorona re Fabio IV

Fabio Occhiolini - Foto Carlo Landucci

Occhiolini conquista il quarto titolo consecutivo con due prove d’anticipo. Gare spettacolari e buon pubblico per una giornata da incorniciare.

 
Comunicato stampa FXAction 02.07.2018

Il campionato italiano motocross 125, Femminile, Veteran, Superveteran e Master va in ferie nel migliore dei modi. Tanti piloti e tanto pubblico hanno raggiunto il Miravalle di Montevarchi, come sempre preparato in maniera impeccabile dal moto club Brilli Peri, per partecipare a una giornata assolutamente fantastica.

Grande protagonista della domenica è stato Fabio Occhiolini (Honda – A.M. Aretina). Davanti ai suoi tifosi, il toscano non ha fallito l’occasione di laurearsi campione della Superveteran MX1 con due prove d’anticipo, grazie a un percorso netto di 12 vittorie su 12. Per Occhiolini è il quarto titolo italiano consecutivo nelle categorie riservate agli over. Sul podio a Montevarchi l’hanno accompagnato Maurizio Lucchesi (Kawasaki – Pellicorse) e Giovanni Annibaldi (Honda – Wyss).
Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani) ha vinto la MX2 e, sfruttando l’assenza di Adriano Piunti, è passato in testa alla classifica. Alle sue spalle Fabrizio Bennati (Honda – A.M. Aretina) e Paolo Catalano (KTM – Wyss).

Le manche della 125 hanno confermato la spettacolarità di un campionato che, gara dopo gara, si fa più emozionante. A vincere l’assoluta è stato il capoclassifica Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese), grazie a un sorpasso all’ultimo giro ai danni di Felice Compagnone (KTM – Celestini). Ramon Savioli (TM – Il Monello), dopo aver vinto gara-1, ha compromesso le sue chance con una scivolata al via della seconda manche. Ad arricchire le battaglie in zona podio sono stati Luca Borz (Yamaha – Ferlu), Leonardo Frosali (Yamaha – Bonanni), Manuel Iacopi (Yamaha – Marradi) e Andrea Laurenzi (KTM – A.M. Aretina).

Giorgia Montini - Foto MXReport

Miche Dal Bosco - Foto MXReport

Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake) ha conquistato la vittoria nella Femminile con una doppietta. Senza Kiara Fontanesi in pista, la bresciana ha preso anche il comando della classifica. Due volte seconda Floriana Parrini (Honda – Megan Racing), mentre la giovanissima Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing) ha chiuso al terzo posto in entrambe le manche, dopo aver stampato la pole position nelle prove del sabato.

Michele Dal Bosco (Yamaha – Evergreen) dominatore indisturbato nella Veteran. Gli avversari, capeggiati da David Liardi (Honda – Pontremoli) e Pierluigi Bandini (Husqvarna – Pellicorse) sono riusciti a raggiungerlo solo sul podio.
Nella MX2 si è confermato in vetta Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli), che ha allungato ulteriormente in classifica sugli inseguitori. Secondo posto per Gabriele Fondelli (Husqvarna – Marradi) e terzo per Andrea Terenzi (Yamaha – Lion Montegranaro).

Nella Master, Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) ha riaperto i giochi per il titolo con la terza vittoria consecutiva. Bruno Cavandoli (Yamaha – Parma) è ancora in testa alla classifica, ma a Montevarchi ha dovuto accontentarsi del bronzo di giornata, dietro anche al padrone di casa Loriano Dini (Honda – Brilli Peri), e adesso il suo vantaggio è risicatissimo.
Furio Franceschi (Honda – Torre della Meloria) ha sfruttato al massimo la gara nella sua Toscana per riprendere la vetta della MX2. Secondo e terzo dietro di lui si sono confermati Norbert Lantschner (Honda – Evergreen) e Valter Chiappa (Yamaha – Mariano Comense).

Con questa bellissima giornata di gare, il campionato entra ora nella sosta estiva e si dà appuntamento all’1 e 2 settembre a Odolo. Per il promoter FXAction e per la Federazione Motociclistica Italiana il bilancio provvisorio è fortemente positivo, con tutte le condizioni per concludere al meglio la stagione.

Manlio Giachè - Foto MXReport

Start 125 - Foto MXReport

Podio Superveteran MX1 - Foto Carlo Landucci

 
CLASSIFICHE

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy