clip image028 clip image030

logo fmi

Michele Cervellin principe del fango

cervellin 1Il veneto della Yamaha prevale nella Mx2 e nella Supercampione di una Montevarchi bagnata dalla pioggia. Lupino si aggiudica la Mx1.

 
Comunicato stampa FXAction 14.04.2019

Michele Cervellin grande protagonista della seconda prova del campionato italiano Maxxis Prestige, a Montevarchi.

Il campione in carica della Mx2 primeggia nella sua categoria e nella finale Supercampione in una pista resa sempre più infida dalla pioggia battente, approfittando anche del ritiro nell’ultima batteria dell’altro vincitore di giornata, Alessandro Lupino.

Nonostante le condizioni meteo avverse, l’evento va in archivio con enorme soddisfazione da parte di tutti, grazie al solito, ottimo lavoro del moto club Brilli Peri e la partecipazione numerosissima del pubblico, giunto in massa ad affollare le tribune e le reti a bordo pista. Da segnalare anche la visita del presidente della Fmi, Giovanni Copioli.

 

CRONACA
MX1 – Gara 1

Davide De Bortoli (Honda – Kros Team Gaerne) fa holeshot, ma viene subito superato da Samuele Bernardini (Yamaha – Bbr Offroad) e Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro). I due danno spettacolo per alcuni giri, affiancandosi in più occasioni, poi Lupino trova l’attacco giusto e passa in testa. Bernardini non molla, si tiene a pochi metri dal campione in carica, ma non riesce più a riprendersi il comando.
Lupino quindi vince, davanti a Bernardini e Davide Bonini (KTM – Gallarate), che ha la meglio su De Bortoli e Cristian Furlotti (Yamaha – Salsomaggiore).
MX1 – Gara 2
Come nella prima manche, al termine del primo giro la coppia Bernardini – Lupino transita per prima davanti alle tribune. E come nella prima manche, Bernardini tiene duro per tutta la fase iniziale, per poi cedere a Lupino. Stavolta, però, la resa del pilota aretino è più chiara e al traguardo il distacco rispetto al portacolori delle Fiamme Oro è notevole. Ancora terzo Bonini, che precede di nuovo De Bortoli ed Edoardo Bersanelli (Yamaha – Parma).

 

MX2 – Gara 1
Mattia Guadagnini (Husqvarna – Ardosa) è il più veloce al via, ma il compagno di squadra Alberto Forato (Husqvarna – Ardosa) lo supera dopo un paio di giri. Guadagnini scivola e perde altre posizioni, mentre Forato resiste al comando nonostante il forcing insistito di Michele Cervellin (Yamaha – Fiamme Oro). Terza piazza per il francese del team Yamaha Sm Action Maxime Renaux, poi Filippo Zonta (Honda – Gaerne) e Ruben Fernandez, spagnolo della Yamaha Sdm.
MX2 – Gara 2
Comincia a piovere sul Miravalle, quando Guadagnini fa il secondo holeshot della sua giornata. Ben presto, però, il giovane in sella alla due tempi viene superato da Cervellin e Forato. I protagonisti della prima manche duellano fino a che non si toccano e finiscono in terra. Ad avere la peggio è Forato, costretto a ritirarsi con la moto danneggiata.
Cervellin, invece, si riprende e va a vincere in solitaria, mentre Renaux nel finale riesce a superare un ottimo Nicolas Lapucci (KTM – Fermignanese). Morgan Lesiardo (KTM – Parini) è quarto e Guadagnini quinto.

 

Supercampione
Piove ormai a dirotto e la pista è ridotta a un pantano. La holeshot Ufo Plast è di Cervellin su Guadagnini, mentre Lupino rimane bloccato alla prima curva, riparte ultimissimo e, dopo qualche giro, abbandona la gara.
Cervellin prende il controllo della situazione, con Forato che si piazza alle sue spalle. Terzo è Bernardini, che difende la posizione fino all’ultimo su Renaux, mentre Lesiardo chiude quinto.

CLASSIFICHE ASSOLUTE
Nonostante il ritiro nella Supercampione, Alessandro Lupino vince l’assoluta della Mx1 davanti a Samuele Bernardini e Davide Bonini. La categoria Fast va ad Alessandro Albertoni (Yamaha – Ruote Artigliate), su Alessandro Giorgi (KTM – Berbenno) e Gianfranco Mattara (Yamaha – Spoleto). Proprio Mattara è anche il vincitore della classifica riservata alle 300 due tempi, davanti ad Emanuele Alberio (Husqvarna – Bbr Offroad) e Pier Filippo Bertuzzo (Yamaha – Fermignanese).

La Mx2 è tutta di Michele Cervellin, che precede Maxime Renaux e Alberto Forato, terzo nonostante il ritiro in gara-2. Nella Fast vittoria di Kevin Cristino (KTM – Major Motor), con Alessandro Valeri (KTM – Young Riders) secondo e la tabella rossa Antonio Mancuso (TM – Berbenno) terzo.

Il prossimo appuntamento con il campionato italiano Maxxis Prestige è per l’1 e 2 giugno a Savignano sul Panaro (MO).

 

CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS PRESTIGE

16-17 marzo CINGOLI - MC Fagioli
13-14 aprile MONTEVARCHI - MC Brilli Peri
01-02 giugno SAVIGNANO SUL PANARO – MC Migliori
29-30 giugno MALPENSA – MC MV Gallarate
31 agosto – 01 settembre PONTE A EGOLA – MC Pellicorse
05-06 ottobre CASTEL SAN PIETRO – MC Castel S.Pietro Terme

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO 
FXACTIONMAGAZINE

CLASSIFICHE

Montevarchi si prepara al campionato Prestige

montevarcjhiLa seconda prova dell’italiano motocross sabato e domenica al “Miravalle”. Ingresso gratuito e grande spettacolo garantito anche in diretta tv

 
 

Ultimi preparativi per la seconda prova del campionato italiano Maxxis Prestige a Montevarchi.

Lo storico tracciato aretino, profondamente rinnovato negli ultimi mesi, ospiterà il 13 e 14 aprile la gara d’appello di un tricolore che un mese fa, a Cingoli, è partito come meglio non poteva sia sul piano della spettacolarità che della partecipazione del pubblico.

Anche in Toscana ci sono tutti i presupposti per assistere a un grandissimo evento. Il moto club Brilli Peri garantisce da decenni organizzazioni di qualità, il “Miravalle” è un impianto di livello mondiale e i piloti italiani hanno dimostrato nelle ultime settimane di vivere un momento di forma straordinario.

Ciliegina sulla torta sarà l’ingresso gratuito per il pubblico. “Una formula che adottiamo da anni – spiega il presidente del Brilli Peri, Alessandro Mugnaini – perché abbiamo visto che funziona alla grande per aumentare la visibilità dell’evento. Avere il circuito pieno di spettatori, come sicuramente sarà sabato e domenica prossimi, è un valore aggiunto per il moto club e per tutto il campionato, compresi i team che vi partecipano. E siamo convinti che nessuno si lamenterà dello spettacolo”.

Nella Mx1 tutti confermati i protagonisti di Cingoli, a eccezione di Stefano Pezzuto (Suzuki – Bbr Offroad), vicecampione italiano nel 2018, che sarà costretto a saltare la trasferta di Montevarchi per un infortunio.

 
 

Il grande favorito resta sempre Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro), dominatore della gara inaugurale. Ma Samuele Bernardini (Yamaha – Bbr Offroad) a Montevarchi corre in casa e il pubblico amico sarà per lui uno stimolo in più per cercare l’attacco al campione in carica. Altri piloti da tenere d’occhio sono Davide De Bortoli (Honda – Gaerne Kros Team), Davide Bonini (KTM – Gallarate) e il capoclassifica della Fast, Ramon Savioli (Husqvarna – Moto racing Rieti).

Le gare della Mx2 sono semplicemente imperdibili, con la tabella rossa Michele Cervellin (Yamaha – Fiamme Oro) che dovrà difendersi dagli assalti di Alberto Forato (Husqvarna – Ardosa) e Mattia Guadagnini (Husqvarna – Ardosa). Cervellin ha dalla sua la maggiore esperienza, ma i due cannonieri del team Maddii sono di casa a Montevarchi e arrivano all’appuntamento col morale a mille per le recenti vittorie nel campionato europeo.

 
 
 

Attenzione anche a Joakin Furbetta (Husqvarna – Dmx Motorsport team Beddini), secondo a Cingoli, a Gianluca Facchetti (Yamaha – Somma Lombardo), al debutto stagionale nel campionato Prestige, al francese del team Sm Action Maxime Renaux (Yamaha), che nella prima prova è stato condizionato da una brutta caduta, e a Giuseppe Tropepe (Yamaha – Bbr Offroad).

Per il campionato riservato alla categoria Fast, la tabella rossa sarà sulla moto di Antonio Mancuso (TM – Berbenno).

Durante l’evento il pubblico avrà la possibilità di avvicinare i protagonisti della gara con la sessione autografi 24Mx, in cui i piloti regaleranno gadget firmati e si concederanno per gli ormai immancabili selfie coi fan.

Tutto questo prima del gran finale della Supercampione, in cui sarà nuovamente in palio il premio holeshot Ufo Plast.

Per chi, nonostante l’ingresso gratuito, non riuscirà proprio a raggiungere Montevarchi, FXAction garantisce la diretta tv di tutto l’evento. Via al collegamento alle 10,30, con la mezz’ora di pre-show a cura di Giancarlo Ricciotti e gli altri inviati dai box, e a seguire la grande azione in pista con tutte le manche.

Le gare saranno trasmesse da Automoto Tv (canale 228 di Sky), SporTivì (digitale terrestre) e in streaming sul canale Youtube FXAction Live e sulla pagina Facebook FXAction.

CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS PRESTIGE

16-17 marzo CINGOLI - MC Fagioli
13-14 aprile MONTEVARCHI - MC Brilli Peri
01-02 giugno SAVIGNANO SUL PANARO – MC Migliori
29-30 giugno MALPENSA – MC MV Gallarate
31 agosto – 01 settembre PONTE A EGOLA – MC Pellicorse
05-06 ottobre CASTEL SAN PIETRO – MC Castel S.Pietro Terme

Parte il Prestige ed è subito Lupino

lubinoIl campione in carica della MX1 inizia l’italiano 2019 con una tripletta. Nella MX2 vince Cervellin, ma Forato e Guadagnini danno spettacolo

Il campionato italiano Maxxis Prestige non delude le attese.

La prima prova del tricolore di motocross fa il pieno di piloti (oltre 150) e pubblico sugli splendidi saliscendi del “Bartolomeo Tittoni” di Cingoli, nel cuore delle Marche. Pista dura, vecchio stile, preparata con la solita cura impeccabile dal moto club Fagioli.

Grande protagonista della giornata è Alessandro Lupino, dominatore con una tripletta: il campione in carica della MX1 parte da dove aveva lasciato al termine del 2018. Successo anche per il suo corrispettivo in MX2, Michele Cervellin; ma il pilota veneto è costretto agli straordinari per portare a casa la vittoria, a causa della grande determinazione dei suoi avversari.

Ospite, applauditissimo, della giornata è Bryan Toccaceli. Il pilota sammarinese, costretto su una sedia a rotelle dallo scorso maggio a causa di un grave incidente, raggiunge Cingoli per salutare i suoi vecchi avversari e viene ricambiato con una valanga d’affetto e commozione sinceri.

 

MX1 – Gara 1
Samuele Bernardini (Yamaha – Bbr Offroad) fa holeshot, davanti a Tomas Ragadini (Honda – Parini). Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro) è intorno alla quinta posizione, ma dopo qualche giro si riporta sul duo di testa e passa al comando con due sorpassi fulminei.
Mentre il campione in carica allunga, Bernardini deve difendersi dal ritorno di Davide De Bortoli (Honda – Krosteam Gaerne) e Ramon Savioli (Moto Racing Rieti), che lo superano, costringendolo in quarta posizione.
Gara 2
Cristian Furlotti (Yamaha – Salsomaggiore) prova a fare le veci del fratello Simone, assente per infortunio, e s’inventa una folgorante partenza in testa. Lupino e De Bortoli sono in mezzo al gruppo, mentre Savioli è ancora più indietro, causa caduta alla prima curva. Ne approfitta Bernardini, che supera Furlotti e va in fuga da solo.
Lupino sembra in difficoltà, ma da metà gara in poi trova il ritmo giusto, risale posizioni a raffica e nei giri finali raggiunge Bernardini. La battaglia è intensa, i due si scambiano le posizioni più volte, ma all’ultimo giro Lupino trova il guizzo giusto e va a vincere. Al terzo posto si piazza un regolare Davide Bonini (KTM – Gallarate).

 

MX2 – Gara 1
Dominio assoluto dai piloti veneti. La holeshot è di Mattia Guadagnini (Husqvarna – Ardosa), davanti a Michele Cervellin (Yamaha – Fiamme Oro). Tutti aspettano da un momento all’altro l’attacco del campione in carica, invece Guadagnini, con la sua 250 2 tempi, regge bene il ritmo e a sbagliare è proprio Cervellin, che scivola venendo superato da Alberto Forato (Husqvarna – Ardosa).
Forato continua il forcing, raggiunge anche il suo compagno di squadra e nel finale passa al comando. Guadagnini resta secondo, completando la festa del team Maddii, mentre Cervellin chiude più staccato al terzo posto.
Gara 2
Cade il cancello e c’è già un colpo di scena: Guadagnini resta al palo a causa di problema tecnico che lo costringe al ritiro senza nemmeno cominciare la manche. Non va meglio a Forato, fermato da un’altra noia meccanica dopo appena un paio di giri.
Tutto facile per Cervellin, quindi, che a metà manche rileva il comando dal fuggitivo Gianmarco Cenerelli (Husqvarna – Scintilla) e allunga imprendibile.
Cenerelli, pilota marchigiano, riesce comunque a esaltare il pubblico di Cingoli, difendendo fino alla fine il secondo posto dagli attacchi di Joakin Furbetta (Husqvarna – Dmx Motorsport).

 
 

SUPERCAMPIONE
Bernardini si aggiudica la holeshot Ufo, messo in palio per l’autore dello scatto vincente nella batteria finale, ma Lupino balza subito al comando e se ne va imprendibile. Il viterbese corona la sua giornata da dominatore con la terza vittoria su tre manche disputate, mentre Bernardini va in debito d’ossigeno e viene superato nel finale da Forato.
Guadagnini chiude quarto e Bonini quinto, mentre Cervellin, attardato da una partenza disastrosa, è undicesimo.

 

CLASSIFICHE DI GIORNATA
Alessandro Lupino trionfa a punteggio pieno nella MX1. Per il campione in carica è già mini-fuga in vetta alla classifica, davanti a Bernardini e De Bortoli. La categoria Fast premia Ramon Savioli, davanti ad Alessandro Giorgi (KTM – Berbenno) e Alessandro Contessi (Kawasaki – Parini). Nella 300 successo e grande prestazione assoluta per Gianluca Deghi (KTM – Cairatese).

Michele Cervellin è la prima tabella rossa dell’anno in MX2, con Furbetta secondo e Forato terzo, nonostante il ritiro di gara-2. La Fast è appannaggio di Antonio Mancuso (TM – Berbenno), su Lorenzo Corti (KTM - Parini) e Vincenzo Giarrizzo (Husqvarna – Diana Mx).

Dopo una partenza ad altissimi livelli, il campionato italiano Prestige è chiamato a confermarsi nella seconda prova, il 13 e 14 aprile, a Montevarchi (AR).

 

CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS PRESTIGE

16-17 marzo CINGOLI - MC Fagioli
13-14 aprile MONTEVARCHI - MC Brilli Peri
01-02 giugno SAVIGNANO SUL PANARO – MC Migliori
29-30 giugno MALPENSA – MC MV Gallarate
31 agosto – 01 settembre PONTE A EGOLA – MC Pellicorse
05-06 ottobre CASTEL SAN PIETRO – MC Castel S.Pietro Terme

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO 
FXACTIONMAGAZINE

Prestige Cingoli, ecco gli orari delle dirette tv

cingoliIn onda su Automoto Tv (canale 248 di Sky), sul digitale terrestre SporTivì e in streaming sul canale Youtube FXAction Live e sulla pagina Facebook FXAction.
L’evento sarà trasmesso sulla pagina FB di 24Mx in altri quattro Paesi.

 

 

 

 

 

Comunicato stampa FXAction 15.03.2019

Anche nel 2019 lo spettacolo del campionato italiano Maxxis Prestige troverà grande spazio in tv.

Domenica 17 marzo, in occasione della prima prova di Cingoli, le quattro manche MX1-MX2 e la finale Supercampione saranno trasmesse tutte in diretta su Automoto Tv, canale 248 di Sky.

Le gare andranno in diretta anche sul canale digitale terrestre SporTivì e in streaming sul canale Youtube FXAction Live e sulla pagina Facebook FXAction.

Grazie alla partnership con 24Mx, la gara di Cingoli sarà trasmessa in diretta streaming sulle pagine Facebook ufficiali di Germania, Olanda, Belgio e Svezia di 24Mx.

Via al collegamento alle 10,30, con mezz’ora di pre-show con interviste e contenuti speciali. Alle 11 partenza delle manche, con la prima corsa della MX2. A seguire, alle 11,50, gara-1 della MX1.

Il programma riprenderà alle 14,10, con la seconda manche MX2. Alle 14,55 di nuovo in scena la classe maggiore. Alle 16,55 il gran finale della Supercampione, a cui seguiranno le premiazioni.

La telecronaca, come sempre, sarà affidata a Giancarlo Ricciotti, la voce per eccellenza del motocross italiano. Inviati a bordo pista Lorenzo Graziotti e Davide Biella.

CINGOLI - ORARI TV
10,30 – Inizio collegamento pre-show
11,00 – Gara 1 MX2
(25 minuti + 2 giri)
11,50 – Gara 1 MX1 (25’ + 2 giri)
14,10 – Gara 2 MX2 (25’ + 2 giri)
14,55 – Gara 2 MX1 (25’ + 2 giri)
16,55 – Supercampione (20’ + 2 giri)
Tutte le gare in diretta su Automoto TV (canale 148 Sky), SporTivì, Youtube FXAction Live, Facebook FXAction.

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy